Sono oltre 150 gli scatti di giovani ragazzi, provenienti da culture e paesi differenti, che descrivono lo sviluppo della socità nella mostra “#Umano” allestita presso la Fondazione Robert Kennedy (ingresso da Via Ghibellina, 12/A). Un mix tra moda, paesaggio, reportage ed architettura. Immagini che prendono in rassegna le comunità religiose della Campania, come lo sviluppo urbanistico della Firenze degli anni ’70 e ’80, o le aree abbandonate della Puglia.
Le foto di Moda indagano gli spazi privati delle modelle come le difficoltà di chi sta dietro l’obiettivo, il fotografo. E ogni immagine è descritta dallo stesso autore con la stessa intimità di chi scrive su un diario. Una ricerca dell’umano a tutto tondo con sofisticate stampe su carta cotone.

SnapCrab_NoName_2018-4-9_19-6-12_No-00
La mostra continua con i lavori di Design e Grafica nella Sala Vetrate adiacente al Semiottagono (Mip Murate Idea Park, Piazza della Neve). Che cos’è #Umano Design se non un’idea che rende la vita umana migliore e più significativa? È il design che stimola i sensi dell’uomo, che anticipa il futuro del pianeta. Gli studenti dei corsi di Industrial design si sono avventurati nel progetto di oggetti per il brand Opinion Ciatti con cui l’Accademia Italiana ha recentemente avviato una collaborazione. Il catalogo dell’azienda, e in particolare la libreria “Ptolomeo”, disegnata da Bruno Rainaldi e vincitrice del Compasso d’Oro nel 2004, ha affascinato e stimolato gli studenti. Alcuni di loro si sono orientati verso la reinterpretazione di prodotti esistenti, altri verso soluzioni innovative, rispettosi del know-how aziendale, con differenti approcci formali e concettuali risultato delle diverse culture e origini degli allievi, di cui la scuola ha sempre fatto tesoro.
Creare un oggetto o incapsularlo in uno spazio definito, creandogli attorno un ambiente piacevole, accattivante e rilassante, risponde alle esigenze ed ai sogni dell’uomo. Case, negozi, spazi commerciali e a uso pubblico sono le nostre dimore ideali e in quanto tali, sono state analizzate e studiate dagli studenti secondo atmosfere e volumi contemporanei con tocchi esotici e sempre nel rispetto dell’ecosostenibilità.

SnapCrab_NoName_2018-4-9_19-7-5_No-00
Comunicare la ricerca scientifica in uno spazio pubblico attraverso la progettazione grafica di un manifesto per uno museo della Scienza, è il filo conduttore del progetto degli studenti di Graphic Design. Ognuno di loro ha individuato e sviluppato, dopo una ricerca personale sul tema, un aspetto originale che mostra la complessità dell’essere umano, indagato sotto le lenti e gli strumenti tecnico-scientifici, e rappresentato con un gioco di immagini colorate e tipografia. La comunicazione di pubblica utilità è stata affrontata con la tecnica aggressiva cosiddetta “guerriglia marketing”, che fa leva cioè sull’immaginario e sui meccanismi psicologici degli utenti finali. Ma anche ipotizzando nuove applicazioni, tradizionali o tecnologiche. Sotto il segno della grafica editoriale, in mostra il disegno di una copertina di un libro fotografico su varia umanità e la promozione di un convegno scientifico sull’evoluzione del cervello.
Per finire, il progetto ironico di un surreale Kit, contenente strumenti magici capaci di aiutare un giovane grafico a superare le paure dell’ingresso nel mondo del lavoro.
Save The Date
“Umano”
Fondazione Robert Vennedy, via Ghibellina 12/A
Inaugurazione 14 Aprile ore 18:30 con il critico d’arte Francesco Bonami
di Redazione

Written by